Ancora tu? Si, per fortuna.

Una mia carissima amica è venuta a trovarmi per il weekend.

E dopo cento abbracci e altrettante birre abbiamo chiacchierato per ore.

Incredibile come dopo i primi momenti di “che bello che sei qui” e “allora come stai?” tutto fosse come al solito. Come se ci fossimo viste la settimana scorsa.

La stessa empatia, la stessa confidenza, la complicità di sempre.

Tutto tranne una cosa.

Il “vedersi”.

Perché se è vero che grazie alla tecnologia è possibile colmare le distanze, parlarsi e scriversi come se vivessimo nella stessa città, è altrettanto vero che il “vedersi” manca.

Parlare faccia a faccia, abbracciarsi ogni tanto, ridere e scherzare per uno sguardo bizzarro o un’espressione buffa.

Condividere la presenza.

Quello sì che manca nel rapporto a distanza.

L’altro lato della medaglia è che quando ti vedi poco – un weekend ogni dieci mesi – la presenza è vissuta in maniera molto intensa. E paradossalmente fai cose che insieme non hai mai fatto prima: la gita in montagna, pranzo e cena nello stesso giorno.

È tutto concentrato.

Si cerca di sfruttare al meglio ogni secondo, di fare il pieno di tutto il possibile.

Perché sai che non è scontato vedersi. Perché quando vivi nella stessa città sai che puoi incontrarti quando vuoi. Poi magari non lo fai perché la vita scorre veloce e gli impegni pure. Ma sai di poterlo fare e questa consapevolezza da sicurezza e serenità.

E quindi? Qual è la morale della storia?

Che bisogna avere un cuore enorme. Per ospitare affetti, emozioni, sensazioni, ricordi, amore. Ma anche tristezza, nostalgia e malinconia.

Ma soprattutto per accogliere la profonda gratitudine e la gioia di avere rapporti pieni e profondi. Che sopravvivono ai chilometri e agli oceani. Che vanno coltivati, curati e coccolati. E che quando bussano alla porta con la loro presenza fisica o tecnologica portano una ventata di aria fresca. Una (bella) botta alla vita, nel vero senso del termine.

Impossibile vivere senza.

Ancora tu. Ma non dovevamo vederci più ?

No, per fortuna no, vediamoci quando vuoi.

(Grazie Lucio)

7 pensieri su “Ancora tu? Si, per fortuna.

  1. Demonio

    cento birre? Miii…e come stavate?! 😀
    A parte ciò, si, è vero, maledetta distanza che spesso ci separa dalle belle persone. Invece i rompicoglioni incredibilmente riescono a stare sempre maledettamente vicini!

    Piace a 1 persona

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...