Ritorno alle origini

Nella trasferta italiana non poteva mancare la gita in valle per salutare prati, montagne e fare il pieno di verde.

E bastano il profumo del prato, la vista di quelle montagne, i colori della sera, e subito la memoria torna a vent’anni fa (anche venticinque …).

Intere estati di scorribande, di amicizie intense ed esperienze ancora più intense. Feste, grigliate, accampamenti improvvisati.

Pomeriggi sdraiati nei prati, serate intorno al fuoco, concerti di paese, cinema all’aperto.

Non c’erano Internet, i cellulari, televisione o discoteche.

Si stava in giro, si viveva la giornata.

Eppure era tutto meraviglioso.

Bella che sei, Montagna mia.

Grazie di tutto, grazie di cuore.

20 pensieri su “Ritorno alle origini

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...