Newton e dintorni

“La terza legge della dinamica, o principio di azione e reazione, stabilisce che a ogni azione corrisponde una reazione uguale e contraria”

Mi ha sempre affascinato la seconda legge di Newton.

Non perché io sia appassionata di fisica o temi affini.

Ma va.

Quando prendevo 5 in matematica (evento più unico che raro) esultavo per una settimana.

Mi affascina però pensare agli effetti che la legge della Dinamica ha nella comunicazione.

Ogni cosa che viene detta provoca una reazione nell’interlocutore.

Ogni singola parola, ogni frase, ogni espressione.

Considerando la molteplicità dei vocaboli che vengono utilizzati, i toni e i registri di dialogo, le intenzioni che la mente traduce in parole … beh, le reazioni possono essere davvero (im)prevedibili e (in)aspettate.

Non credo che “un silenzio valga più di mille parole”.

Spesso il silenzio vale molto meno di due o tre parole semplici ma scelte con cura.

“Mi dispiace”, “mi manchi”, “ti voglio bene”.

Cose così.

Semplici.

Credo che anche Newton non avrebbe nessun commento da aggiungere in questo caso.

Ma poi Newton … che faceva esattamente?

13 pensieri su “Newton e dintorni

    1. Assolutamente d’accordo.
      Il silenzio può anche lasciare molto spazio al dubbio e alle incertezze, che feriscono tanto quanto le parole (anzi, forse a volte anche di più).
      Grazie 🙏🏻😊

      Mi piace

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...